Prevenzione dello Stress in chiave Olistica

Prevenzione dello Stress in chiave Olistica

Negli ultimi anni si è cominciato a considerare la salute non solo come assenza di malattia ma anche come uno stato di benessere psico-fisico complessivo della persona, inserita nel suo ambiente e contesto sociale.

Ecco perché parliamo di prevenzione olistica, perché ci si rivolge contemporaneamente a tutti gli ambiti della persona: fisico, energetico, mentale, emozionale, ambientale.

Lo scopo di una tale prevenzione ha ripercussioni di benessere in tutte le aree della persona aiutandola a fronteggiare meglio lo stress, a diminuire le incidenze di malattia, ad aumentare le difese immunitarie, a mantenere corpo e mente sani a lungo.

In che modo ? Ispirando la persona attraverso un’adeguata informazione ed eventuali suggerimenti per correggere alcune condotte fisiche-psichiche-comportamentali e/o alimentari che potrebbero a lungo termine  risultare dannose per la salute della persona.

In generale siamo abituati a recarci dal medico quando stiamo male, ecco perché sono nate le campagne di informazione da parte di medici di base, Asl e Aziende Ospedaliere. Far conoscere  l’importanza della prevenzione primaria alle persone è tra i primi obiettivi della sanità pubblica. Negli ultimi anni gli inviti a recarsi presso gli ospedali per effettuare esami radiologici, pap-test controlli e quant’altro sono aumentati notevolmente.

Il nostro obiettivo è identico, si differenzia solo per il fatto che non vengono utilizzate delle strumentazioni diagnostiche ma dei colloqui e test psicologici atti a valutare la presenza o meno di fattori di “rischio” che potrebbero a lungo andare favorire l’insorgenza di disturbi o malattie fisiche e disagi psico-emozionali.

Quello che si porterà a casa da questi incontri e colloqui sarà una maggior consapevolezza dei propri bisogni e necessità e una più profonda conoscenza di sé stessi e di come funzioniamo, per poter poi “scegliere” in maniera responsabile come vivere.

La visione olistica è ormai sostenuta da un gran numero di studi che hanno consacrato la PNEI (PsicoNeuroEndocrinoImmunologia) come una nuova disciplina a cui riferirsi per capire l’eziopatogenesi (processo di formazione di una malattia) di alcune – se non tutte – le patologie.

All’interno della PNEI un ruolo importante viene rivestito dalle emozioni, nel senso che possono influenzare le nostre difese immunitarie, alzandole o abbassandole a seconda del tipo di emozione che proviamo. In tal modo esse influenzano il nostro stato di salute.

Ma tali emozioni interferiscono con il sistema immunitario solo se trovano un “terreno” biologico favorevole, ossia acido. Ma questo vi verrà spiegato dettagliatamente dai nostri consulenti alimentari.

Obiettivi della prevenzione primaria olistica dello stress

Gli obiettivi della prevenzione primaria saranno dunque quelli di:

  1. Sensibilizzare nel campo della promozione della salute
  2. Individuare stressor e fattori di rischio
  3. Migliorare il livello dei fattori protettivi (autostima, fiducia in se stessi etc.)
  4. Sensibilizzare l’individuo all’ascolto di se stesso, delle proprie aspirazioni e dei propri bisogni e all’ascolto dell’ambiente circostante
  5. Migliorare la capacità di comunicazione e/o di relazione
  6. Favorire una maggior consapevolezza
  7. Favorire l’evoluzione e la crescita personale del soggetto.
  8. Aumentare il potere personale dell’individuo : conoscere è potere !

Cosa succede quando lo stress passa da uno stato mentale ad una condizione fisica?

Oltre alla prevenzione primaria, che si occupa di impedire l’insorgenza e lo sviluppo di una malattia, vi è anche la prevenzione secondaria e terziaria, di cui normalmente si occupano le aziende ospedaliere.

La prevenzione secondaria: agisce precocemente alla comparsa delle prime avvisaglie del malessere. Individua i primissimi sintomi e, in ambito medico si occupa di effettuare una diagnosi e cura precoce al fine di ostacolare il decorso di una situazione di disagio.

Nel caso di un intervento psicologico, ci si occupa di riconoscere le aree di crisi con intervento immediato per impedire un aggravamento.

La prevenzione terziaria: è la cura e riabilitazione volta a contrastare il disagio e interviene nel ridurre le “conseguenze” del disturbo, le recidive e la cronicizzazione. Agisce dopo che il male si è già conclamato, punta a ridurre la diffusione, l’aggravamento, la cronicizzazione.

In ognuna di queste fasi è possibile intervenire affiancandosi (nel caso della prevenzione secondaria e soprattutto terziaria) alle cure mediche che il soggetto già sta seguendo, attraverso l'analisi degli atteggiamenti che ci hanno condotto in una determinata situazione e favorendo l’acquisizione di nuove modalità comportamentali.

E’ infatti molto importante considerare l’utilità di sostenere l’organismo, mentre si sottopone a cure farmacologiche, attraverso condotte alimentari e non, mirate ad un’efficace disintossicazione.

Se vogliamo agire in maniera “olistica” e quindi risalire alla causa del nostro disagio sia esso fisico, psicologico o emotivo, è necessario mettere noi stessi al centro dell’attenzione, attivandoci per responsabilizzarci e “comprendere” ed imparare come possiamo essere noi stessi gli autori della nostra Vita e della nostra  felicità, armonia e salute.

Postato da: Luisa Poli

 

Lascia un commento

Nome*

Email* (never published)

Website

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Professionisti

Uno staff sempre aggiornato ed al passo con i tempi è il segreto della nostra competenza. Vai alla pagina dei nostri professionisti…

Servizi

Dal semplice trattamento di dolori muscolari a vere e proprie consulenze nel campo di alimentazione e psicologia… Vedi tutti i servizi.

Informazione

Tutte le novità nel campo della salute attraverso le nostre serate informative, attività di gruppo e condivisione social.

Sul nostro Sito

Consulta l’elenco dei nostri esperti e servizi, leggi i nostri articoli sul benessere, oppure prendi un appuntamento attraverso i vari moduli di contatto dei consulenti e sarai ricontattato al più presto!